mercoledì 15 aprile 2009

Collegare l'acqua calda alla lavatrice e alla lavastoviglie

Perché collegare l'acqua calda alla lavatrice e alla lavastoviglie?
Per risparmiare l'energia elettrica visto che a casa nostra l'acqua calda è riscaldata dai pannelli solari.
Soprattutto da aprile ad novembre i pannelli scaldano più di quanto necessario. Mentre con i pannelli fotovoltaici ancora non riusciamo a coprire l'intero fabbisogno elettrico.
E se nn si hanno i pannelli solari? Conviene? Secondo il PortalSole sì:
E' noto a tutti che riscaldare l'acqua direttamente con il gas costa molto meno, sia in termini economici che energetici, rispetto a riscaldare l'acqua per via elettrica attraverso una resistenza. La lavatrice riscalda l'acqua alla temperatura programmata per il lavaggio, attraverso l'uso di una resistenza elettrica. Riscaldare l'acqua con il gas costa circa 4 volte meno che con l'energia elettrica (considerando un costo medio al KWH e non il massimo); quindi il risparmio è comunque rilevante.
Oltre a motivazioni di carattere economico occorre considerare anche l'aspetto ambientale; non è mai efficiente e auspicabile, in questo contesto, usare energia elettrica per riscaldare.

Sopra e sotto le foto del collegamento dell'acqua calda alla lavatrice. L'idraulico ha aggiunto un raccordo che permette all'acqua calda del rubinetto di raggiungere la lavatrice. Nel caso dovessimo usare l'acqua fredda possiamo spostare semplicemente il tubo dov'era e possiamo riutilizzare la lavatrice come prima.


Molto semplice è anche il collegamento dell'acqua calda alla lavastoviglie. Come si vede dalla foto sotto riportata è stato sufficiente per il nostro idraulico spostare il collegamento dal tubo dell'acqua fredda a quello dell'acqua calda.

19 commenti:

Danda ha detto...

E bravo Marco!
Ma tu hai una lavatrice particolare? Nel senso... so che esiste quella che ha appositamente l'attacco per l'acqua calda... ma con una vecchia normalissima lavatrice priva di scheda elettronica potrebbe funzionare?

Caty2 ha detto...

Noi lo abbiamo fatto subito dopo l'installazione del pannello solare, il nostro idraulico non ha voluto metterci le mani perchè ha spiegato : - non posso garantire che lavatrice e lavastoviglie siano adatte a questo uso-. Quindi ha fatto tutto Enzo con la mia assistenza spirituale(dita incrociate perchè i raccordi non sgocciolassero!): L'importante è regolare l'acqua in entrata sopratutto nella lavatrice per evitare bucati "brucianti": Noi abbiamo regolato l'acqua dal pannello a circa 40° e ho decisamente impostato il termostato della lavatrice su 0°. per ora tutto ok.
Quando il pannello scalda a meno di 40° faccio intervenire la calderina a gas facendo passare l'acqua lì dentro grazie ad una manopola appositamente posizionata.
Sono diventata abilissima!!

gturs ha detto...

Ben tornato;)
Come al solito utilissime informazioni leggendo il tuo blog,
un caro saluto, roberta.

Marco ha detto...

CIAO DANDA! la mia è una normalissima lavatrice che non ha attacchi per l'acqua calda . Ho semplicemnte fatto entrare acqua calda invece che acqua fredda. Il rubinetto dietro la lavatrice fa generalmente entrare solo acqua fredda. Era la lavatrice più economica... avrà una decina d'anni... e se ha funzionato con la mia...

Grazie Caty per la tua esperienza. Sarà utilissima anche a noi per regolarci. E grande Enzo che ha fatto tutto da solo: avantissimo!

Roby! grazie per la visita e buona settimana!!

Alimarco ha detto...

Purtroppo non è così semplice e se fate in giro in rete potete scoprire molte informazioni utili che qui cerco di riassumere.

Intranto bisogna distinguere i due tipi di elettrodomestici.

Per la lavastoviglie in genere non ci sono problemi e si può tranquillamente collegare il tubo di carico dell'acqua al rubinetto di quella calda purchè la temperatura non sia oltre 60°C (chiaramente non deve nemmeno essere molto più bassa di questa soglia). C'è scritto anche sui manuali delle lavostaviglie (ho avuto negozio di vendita e riparazione ed ho potuto controllarne tante).

Per le lavatrici invece non è così semplice in quanto molta acqua viene consumata durante la fase di risciacquo che è a freddo e facendo come per la lavostoviglie ci sarebbe un notevole spreco di acqua calda oltre a risultati di lavaggio non buoni (il risciacquo a caldo è sempre sconsigliato). Bisogna quindi:
- o usare lavatrici a doppio ingresso (una delle poche disponibili in Italia è la Sunny prodotta dalla Rex)
- oppure mettere una centralina elettronica che a monte della lavatrice misceli in automatico acqua calda e fredda per fornire sempre quella giusta
- oppure infine collegare il tubo di carico ad una valvola a tre vie collegata ad acqua calda e fredda da regolare manualmente da parte nostra: su tiepido alla partenza del programma e completamente su freddo subito dopo che la lavatrice ha caricato l'acqua di lavaggio (tralasciamo qui il caso del prelavaggio).

Ripeto: ci sarebbe molto da spiegare, ma in un commento è difficile dire di più.

Marco ha detto...

Ciao Alimarco e benvenuto. Ti ringrazio molto per il tuo commento.
Partiamo dalle lavastoviglie: siam tutti d'accordo e pertanto presumo sia una cosa alla portata di chiunque.
Per quanto riguarda la lavatrice. Nel post ho riportato il link a Portal Sole che tenta di riassumere (e, secondo il mio giudizio, lo fa molto bene) le varie discussioni su questa tipologia di collegamento. Sulla rete c'è scritto tutto e il contrario di tutto (troviamo la stessa categoria di tecnici, cosa che io NON sono, che sostengono tesi contrapposte... e non solo per questo piccolo argomento: dal fotovoltaico all'eolico, dall'energia nucleare alle cause dell'innalzamento della temperatura globale, ...)
Ed è per questo che ho aperto questo blog perchè mi da la possibilità di testare queste pratiche e verificarne il funzionamento. Moniterò per tutto il mese l'andamento dei lavaggi e ti/vi farò sapere come mi trovo (sopratutto per il risciacquo).
Ti ringrazio per la precisione e la competenza che hai usato nel sottolineare le tue giuste preoccupazioni e ti invito nuovamente a postare i tuoi dubbi, perplessità anche nel futuro. Mi/ci serviranno per migliorare.

Marco ha detto...

opss... sempre nel link di Portal sole (
http://www.portalsole.it/sezione.php?d=55
) trovi come hanno risolto il problema del risciacquo (si carica prima acqua calda e poi si ritorna sull'acqua fredda). Il ns idraulico per il momento ci ha fatto quetso tipo di collegamento (tenendo conto che noi utilizziamo acqua calda che abbiamo sempre in eccesso per via dei pannelli solari termici). Il lavoro fatto da Portal Sole mi sembra ovviamente decisamente più completo. O secondo te anche quei dati sono contestabili?

Caty2 ha detto...

perchè il lavaggio a caldo è sconsigliato? secondo la mia esperienza porta via molto più sapone. Ora vado sul link segnalato. Ciao Caty2

Caty2 ha detto...

intendevo scrivere risciacquo e non lavaggio.....e l'età!!!Ciao Caty2

Marco ha detto...

mahhhh! anche la Lo ha notato che il risciacquo con acqua calda non da problemi. C'è da dire che noi usiamo detersivo strettamente ecologico, fai da te e in scarsissime dosi. Alimarco puoi esserci d'aiuto?

Anonimo ha detto...

Volevo dire la mia sul lavaggio freddo/caldo in lavatrice -x quanto riguarda la lavastoviglie aspetto il Sindaco che fa da cavia:), ma mi pare una buona idea-Io uso da diversi anni una lavatrice della LG che praticamente lava a freddo! brevemente: tramite un sistema a di eliche contrapposte crea delle microbolle d'aria che attraverso un'azione meccanica rimuovono lo sporco. Va detto che è indicata x chi non sporca in maniera clamorosa i vestiti -astenersi meccanici o lottatrici nel fango secsi!- ma x coppie che lavorano prettamente in ufficio va benissimo. Io gioco a calcio e lavo tranquillamente la mia divisa. ovviamente si può collegare al rubinetto dell'h2o calda con una sua linea dedicata quando si necessita di voler lavare a caldo. Non me ne intendo di prezzi, ma mia madre dice che costa anche poco...Ciao Paride

Anonimo ha detto...

salve, molto interessante l'acqua calda alla lavatrive e lavastoviglie...però mi chiedo in tutta la mia ignoranza: ma se programmi chessò 45° o 60° di lavaggio come fa la lavatrice a tirare acqua a quella temperatura? cioè la caldaia ad esempio può darti 70°perchè impostata a quella temperatura e la lavatrice ne vuole 45°, a quel punto che succede? grazie attendo con ansia risposte xchè non vedo l'ora di farlo...salve a tutti

Marco *Consumo Meno* ha detto...

ciao anonimo.
Io posso regolare la temperatura d'uscita dell'acqua dal collettore dell'acqua solare. Imposto generalmente sui 45-50.
E rimane fissa così (utile sia per lavatrice, lavastoviglie e acqua sanitaria per lavarsi). Però non sono un esperto. Fai pure affidamento al tuo idrauilico anche se non ne troverai molti che favoriscono questi genere di interventi.

Anonimo ha detto...

imparato molto

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

Matrimonio Amedeo e Valentina ha detto...

Propongo il dispositivo che consente di alimentare la lavatrice direttamente con l’acqua calda dell’impianto sanitario o dei pannelli solari permettendo di risparmiare l’80% di energia il 30% di detersivo e il 60% di anticalcare. Mi sono trovato benissimo che l'ho proposto ai miei amici.
E' sul sito www.salentosole.com

Anonimo ha detto...

Volevo fare anche io la stessa modifica alla lavatrice, parlandone con amici mi è stato sconsigliato da una signora che gestiscie un lavanderia, che è rishioso per gli indumenti.
L'acqua calda fissa definitivamente alcune macchie ai capi, infatti per fissare i colori (altri sbiadiscono subito a chiazze),l'industria utilizza il calore.
Mi ha anche detto di fare una prova, con un capo sporco da buttare, di stirarlo e poi lavarlo e probabilmente avrei ancora trovato delle macchie. Non è facile capire quale tipo di macchie si fissino.
Per la temperatura in ingresso troppo bassa non ci sarebbero problemi ci penserebbe la lavatrice ad integrare la differenza di temperatura con la resistenza, che funzionerebbe comunque per meno tempo.
Altra cosa il risciacquo,
noi laviamo esclusivamente di notte, quindi dovrei stare sveglio per commutare l'acqua calda in fredda.
Ciao

Ing. Mirko Paglia ha detto...

Comunque c'è questo prodotto http://www.saveelen.com/a00-save-el-en-plus.html
Garantisce un migliore risultato!

Ing. Mirko Paglia ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.