venerdì 22 maggio 2009

Raddoppiato il fondo incentivi per le biciclette.

Vi riporto direttamente il comunicato dal sito del ministero dell'ambiente. Raddoppiano il fondo messo a disposizione per l'acquisto delle biciclette. Secondo i calcoli di Markogts sul precedente post anche con un raddoppio dei fondi non parliamo di cifre ragionevoli per il nostro mercato. La notizia buona è che promettono di espletare tutte le richieste già pervenute. Sperem!

In arrivo altri 10 milioni e tutte le richieste già presentate (60 mila) saranno accolte

"Tutte le richieste per gli incentivi delle biciclette già pervenute verranno esitate e il provvedimento sarà rifinanziato con circa 10 milioni di euro". Lo annuncia il Ministro Stefania Prestigiacomo che ha deciso di destinare nuovi fondi ad una iniziativa "che ha avuto un successo straordinario e che va quindi promossa e implementata, assecondando la voglia di mobilità "pulita" che le famiglie italiane hanno dimostrato".
"Dando corso a tutte le istanze già presentate – afferma il Ministro - saranno circa 60 mila gli acquirenti che fruiranno degli incentivi. Con il nuovo stanziamento ci aspettiamo di raddoppiarne il numero. L'entusiasmo mostrato nei confronti di questo piccolo-grande incentivo alla mobilità sostenibile va premiato. E se questa estate ci saranno per le strade italiane 120 mila biciclette nuove questo rappresenterà un vantaggio per l'ambiente ma anche una importante indicazione culturale".
Gli incentivi, si ricorda, sono in vigore anche per i ciclomotori dietro la rottamazione di un vecchio mezzo e con condizioni di particolare favore per chi acquista moto ecologiche.
I termini e le modalità per la presentazione delle nuove domande saranno comunicati nei prossimi giorni al fine di assicurare un espletamento delle richieste che sia il più celere, semplice e sicuro possibile.

17 commenti:

fabio ha detto...

Piuttosto che niente, meglio piuttosto...

Danda ha detto...

Forse val la pena di ritentare? Saremo più fortunati??? Vedremo... Grazie! ;)

brii ha detto...

in poche parole...
(che è il tuo forte! ;) )
mi dici come posso fare...
mi interessa tantissimo..
sopratutto l'incentivo per
i ciclomotore...
lo voglio elettricoooooo! :))

baciusss

Marco *Consumo Meno* ha detto...

eh sì Fabio... piuttost che nagot :-D

Mah... se vuoi ritentare corri subito Danda che mi sa che s'esauriranno in tempi stretti.

Brii ecco il mio veloce consiglio: corriiiiiiiiiiiiiiii!!!! Nel senso di correre al più presto da un concessonario serio che ti curerà la pratica. E' il concessonario che deve fare le carte. Tu devi solo acquistare uno dei ciclomotori o biciclette che rientrano nell'incentivo.

markogts ha detto...

Meglio di niente. Correte. Il fatto che il raddoppio degli incentivi sia stato fatto così alla chetichella, senza titoli di giornali e senza consigli dei ministri, conferma ulteriormente la pochezza della cosa. Il ministro parla di 120.000 bici "in più". Ma se davvero il mercato è sull'ordine dei 2 milioni di pezzi all'anno, è ancora poco. Soprattutto dubito che qualcuno comprerà la bici SOLO per merito di questi incentivi, e alla fine il mercato resterà invariato.

PS Occhio ai prezzi. Conoscendo un minimo di leggi di mercato e mentalità italica, sta a vedere che i prezzi aumenteranno del 20% o giù di lì?

LaGolosastra ha detto...

Speriamo bene... peccato che mi manca il restante settantapercento, per cui continuo a pedalare con la mia decorosa citybike, anzi investirò su un nuovo seggiolino per la Peponzola che ormai è una zavorra non indifferente.


(Briiii, corrriiiiii.... così ti vedremo sfrecciare anche in corso milano???)

grandeindio ha detto...

Il tuo blog è stato segnalato sul Portale della Community AziendaCondomìnio quì:
http://www.aziendacondominio.it/forum/viewtopic.php?t=2138

Buona giornata!

T.

Simone ha detto...

Buon giorno sono un rivenditore di biciclette ad idrogeno, volevo farvi leggere questo link; stò lavorando molto per la diffusione di una mobilità eco-compatibile e sono convinto che adesso abbiamo la possibilità di muoverci con mezzi innovativi e non inquinanti.
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti
http://bresciapoint.blogspot.com/2009/05/la-mobilita-ad-idrogeno-e-gia-realta.html

Marco *Consumo Meno* ha detto...

grazie markogts per il tuo commento e condivido le tue preouccupazioni sui prezzi.

Golosastra... e se è anncora decorosa continua così e accomoda la Paponzola :-D

Grazie Grande Indio, molto gentile.

Simone... interessantissima la pagina che ci hai proposto. se passi da queste parti (Varese) fammelo sapere che mi incuriosisce il prodotto. Per il momento in bocca al lupo per la tua attività!

lella ha detto...

ma ciaooooooooo
come stai?
sto cercando di fare un salutino a tutti gli amici
ma ogni tanto il pc mi abbandona e mi lascia in stand-by, x cui nn capisco se alla fine ha lasciato il commento o meno.
Cmq son qui x salutarti e x dirti
ke sono felice ,di quello ke adesso mi offre la vita e di essere tornata qui tra di voi
un abbraccio
Lella

Paolo ha detto...

Io sono riuscito ad utilizzare il primo eco-incentivo per l'acquisto di una mountain bike. Un paio di consigli a coloro che intendo sfruttare tale seconda opportunità (se verranno appunto stanziati nuovi fondi).
Controllate giornalmente il sito http://www.minambiente.it per poter scaricare il prossimo listino in Excel.
Evidenziate i modelli di vostro interesse, per modello di bici, per fascia di prezzo ecc.. (c'è una buona descrizione delle caratteristiche già sul file excel per una prima idea sulla bici). Andate sul sito del costruttore (marca,seconda colonna) magari con una breve ricerca su google. Cercate nel sito se esistono rivenditori nella vostra zona e visionate il/i modelli scelti.
Per l'acquisto della bici occorre andare dal rivenditore con: un documento d'identità (per evitare problemi portate la Carta d'Identità) e il codice fiscale in originale (nuova tessera sanitaria). Personalmente vi sconsiglio di acquistare di impulso la bici senza prima aver visitato almeno un paio di posti-modelli, ma cercate di fare la scelta nel minor tempo possibile (3-4 giorni) per evitare di arrivare troppo tardi (di solito il rivenditore sa dirvi all'incirca per quanti giorni dura l'incentivo..) . Va sottolineato che una volta che si intende fare l'acquisto occorre avere oltre ai documenti l'intera somma necessaria, non è possibile infatti, utilizzando l'incentivo, bloccare la bici con una caparra o pagare a rate. Verrà poi fatta la richiesta per l'incentivo e stampato il scontrino con l'importo della bici senza sconto.(cioè se la bici a listino costa 489 Euro e il contributo è di 146,70 Euro cioè il 30% lo scontrino riporterà 489 Euro ma voi dovrete pagare 342,30)
Ultima nota dolente, se acquistate un modello già in negozio lo portate a casa subito, se come me scegliete un modello non disponibile dovrete avere molta pazienza...io ho acquistato una bici olympia ( http://www.olympiacicli.it/ ) e da 10 giorni di attesa sono passati a 30, a causa delle tante richieste pervenute grazie all'incentivo.
Spero di essere stato d'aiuto.

Marco *Consumo Meno* ha detto...

Paolo grazie mille per raccontarci le tue esperienze. Oltre ad averci dato ottimi consigli sul solare hai ben spiegato la tua esperienza pratica per usufruire degli ecoincentivi... così la Brii non si perde.

Bentornata Lella!!!! Bello ritrovarti!!!

markogts ha detto...

Ultimissime: markogts ha rotto la bici. Quindi domani gran corsa in negozio ad aprofittare degli incentivi. Mio cognato l'ha comprata la scorsa settimana ma il negoziante non ha voluto applicargli lo sconto, accampando scuse. Siccome aveva fretta, alla fine l'ha pagata a prezzo pieno.

markogts ha detto...

Aggiornamento: visitato Sportler di Trieste, la commessa mi ha detto che gli incentivi li applicano solo ad alcune bici da 1200 e oltre euri.

Grazie graziella...

Marco *Consumo Meno* ha detto...

grazie per gli aggiornamenti markogts!

markogts ha detto...

Figurati. Scommetto che con quello che ti sto per dire, farai un nuovo post.

Capito che Sportler praticamente non incentiva, Decathlon si è tirata fuori, ho chiamato i tre più importanti rivenditori specializzati di bici della mia città. Due non applicano gli incentivi tout court. Uno, molto gentilmente, mi ha fatto parlare con una signora dell'amministrazione che mi ha spiegato quanto segue:

*NON SI CAPISCE*

questo è il succo del discorso. I "vecchi" incentivi sono finiti al 12 di maggio. Nessuno ha capito se i nuovi 10 milioni sono per altre bici, per fare un'altra settimana o due di incentivi, o se non sia, come si teme, un modo per coprire una mandria di negozianti imbufaliti che è rimasta scoperta, ha anticipato gli sconti ma non ha ottenuto i rimborsi a causa dell'inefficienza del ministero e del sito (pagato profumatamente con soldi nostri). Nel qual caso resterebbero uno o due milioni, giusto bene per un paio d'ore di incentivi.

A me ne viene che: ho un bisogno matto della bici, ma con tutta questa incertezza, NON POSSO comprarmela! Conoscendo la mia fortuna, oggi compro la bici e domani tornano gli incentivi. Siamo al delirio.

Per concludere: leggete qui l'entusiasmo di un negozio on line di ciclismo sull'argomento.

Paolo ha detto...

Per chi deve acquistare una nuova bici (e vuole usufruire dei prossimi incentivi, che secondo me in parte andranno a coprire le vecchie richieste dei rivenditori che hanno venduto le bici ma senza essere coperti dall'incentivo a causa del sitema informatico bloccato e in buona parte andrà a coprire le nuove richieste...)fate un salto su http://www.incentivimotocicli.it e nella finestra in basso ricercate il rivenditore più vicino a voi, se uno di questi, al momento dell'uscita dei nuovi incentivi, vi dirà che non applica lo sconto è pure passibile di denuncia, ma non credo che, per sua convenienza, vi negerà lo sconto.
Good luck!