mercoledì 4 febbraio 2009

Aiutiamoci! Dalle società di mutuo soccorso a Jak Bank

Sta nascendo in Italia un nuovo tipo di banca. Il concetto che c'è alla base è simile a quello delle Società Operaie di Mutuo Soccorso nate in Italia nell'ottocento e che stanno avendo in questi anni un'attenzione particolare proprio per l'attualità dell'idea che le contraddistingue. Consapevoli del fatto che un percorso individuale fosse difficile e selettivo hanno scelto una modalità di tutela che accomunando le forze di tutti non abbandonasse i più deboli: il mutuo aiuto.
Esistono società di mutuo soccorso storiche ed altre nate recentemente (<--- io son socio quii!), tutte con l' unico obiettivo di tutelare gli iscritti. Dalla Svezia e dalla Danimarca sta arrivando in Italia un tipo di banca che, a mio avviso, ricorda molto lo spirito mutualistico italiano.
Si chiama Jak Bank e si differenzia dalle altre banche perchè:
1) è una banca realmente posseduta dai suoi soci: ciascuno detiene una sola azione e ha lo stesso peso decisionale nell'annuale votazione del consiglio direttivo.
2) Jak propone in alternativa un modello finanziario e un servizio di risparmio e prestito libero dal concetto di interesse speculativo: non carica o paga interessi sui suoi prestiti/rasparmi.
3) Il meccanismo del prestito è basato sul concetto dei punti di risparmio, punti che vengono accumulati nei periodi di risparmio e consumati nei periodi in cui si accede al prestito.
Riassumendo: chi deposita i propri risparmi presso la banca Jak ha un interesse nullo sul proprio conto ma acquisisce dei punti in base alla quantità e alla durata del suo prestito. Quando sarà lui ad avere bisogno di soldi, in base ai punti accumulati, potrà chiedere un prestito a condizioni vantaggiose.
Se non avete bisogno di una banca come Jak cercate una Società di Mutuo Soccorso vicino a casa vostra. Aiuterete i vostri concittadini che necessitano di una mano e, quando sarete voi ad averne bisogno, saranno gli altri ad aiutarvi.



6 commenti:

Annarita ha detto...

Beh, il concetto del mutuo soccorso è semplice...diciamo che esiste qualcosa del genere, anche se inteso nel senso biologico della sopravvivenza delle specie, nel mondo naturale tra esseri viventi tipo la simbiosi mutualistica del paguro Bernardo e dell'Attinia.

Interessante veramente, Marco.

ps: se ti interessa l'astronomia, su Scientificando c'è un post dedicato da un mio amico ricercatore al Big Bang.

C- Marco ha detto...

Grazie Annarita... son felice che anche la natura ci indica la stessa strada. Certo che m'interessa l'astronomia!! Corro subito a leggere!!

gturs ha detto...

Sai marco che proprio oggi ho scoperto che nel mio borgho c'era qualcosa di simile tra il 1700 e 1800, mi sto documentando ( archivio comunale ) poi ti dirò....
Certamente il principio è molto interessante, il fatto è che arrivati a questi punti si dubita di tutti....bisogna riuscire a dire basta ai furbi.....
Buona serata.

C- Marco ha detto...

Ciao Robertaaa! ma bene!!! Aggiornami quando trovi qualcosa, che son curioso.

Certo, ai furbi bisogna sempre star attenti. Ti consiglio questo libro: http://www.liberonweb.com/asp/libro.asp?ISBN=8804512296

E' anche vero però che bisogna pur credere in qualcosa a sto mondo. I furbi ci saranno sempre, anche dove non dovrebbero esserci ...fa parte del sistema, dell'ordine/disordine delle cose.
La Natura crea il Paguro Bernardo ma anche Bernardo Provenzano. Ciò nonostante continuo ad amarla.

Ufic ha detto...

Interessante sia il post che il blog.
Sarebbe carino creare un feed burner tra i blog che si occupano di questi argomenti... (stile www.linuxfeed.org)

Marco ha detto...

Ciao Ufic/Marco! Grazie per esser passato di qui! Son contento che il blog ti gusta. Meravigliosa la tua idea! Come si può fare?