sabato 14 febbraio 2009

Una mano all'ambiente, l'altra alla Lella.

(La) Lella ha bisogno d'aiuto. Da solo non posso farcela. Una classe di 9enni brancola nel buio e si aspetta da noi un sussulto. Qual'è il problema? Lella, blogger e insegnante milanese, parteciperà ad un concorso aperto alle scuole italiane sul tema "Cercasi eco idee per la tua città".
Date spazio alla vostra creatività! Il comune e il quartiere in cui abitate e andate a scuola hanno bisogno del vostro contributo. Non ci credete? Provate a fare un giro e esaminatelo attentamente con occhio "energetico": individuate gli sprechi, analizzate i consumi, proponete le vostre soluzioni per un uso efficiente dell'energia. Nessun freno alla fantasia, nemmeno in fase realizzativa: penna e carta? Approvate! Il computer? Idem! E così il legno, il polistirolo, i tessuti... Insomma, scrivete, disegnate, fotografate, filmate, costruite!

Io qualcosa avevo già consigliato...

Io, per quell'età, mi fermerei al "sogno". Dei disegni, per esempio, della loro città com'è ora e come sarà invece alimentata da energie rinnovabili. Anche se non parla proprio di energie rinnovabili ma di risparmio in genere, anche un progetto come questo, riadattato, non è impossibile per dei bambini delle elementari. Ma è un po' più impegnativo.

Ma qualche idea in più non guasta.
Forza, avete anche voi qualche idea da suggerire alle giovani promesse ecologiche del futuro?

12 commenti:

LaGolosastra ha detto...

Spremo le meningi...


Ciaaao!

lella ha detto...

ma sei un mito!!!!
ke sorpresa! non mi sarei mai aspettata tanto clamore x un "aiutino".
Spettacolare, fantastico e racconterò ai miei pupetti lunedì ke c'è una blogosfera intera mobilitata:-)
Grazie a te ed a tutti quelli ke offriranno suggerimenti utili.
Sei un tesoro!!!!!
Ciao
Lella

Layla ha detto...

Non parlo Italiano bene, ma e una idea excellentissima!!

I gioveni possono cambiare molto!!
Energia e importante, comprare e vivere senza rifiuti e anche molto importante!!!

'Milano senza rifiuti' e una idea.. - como 'Toronto senza rifiuti': http://nomoregarbage.wordpress.com/trashless-toronto/ - negozii e mercato coperto etc. dove e possibile comprare senza rifiuti!! :).. e comprare cose biologice/con menio energia etc..

Tanti auguri da Slovenia!! :)

Max T ha detto...

Ciao Marco e Lella,
Ecco la mia idea.

Le città sono luoghi frenetici e spesso le dimore diventano dei veri e propri rifugi. Si esce per lavoro, per gli impegni e poi … finalmente a casa! Conosco gente che non esce per giorni, spesso sono anziani ma anche giovani e meno giovani.
Invece bisognerebbe passare più tempo fuori. Per questo immagino quartieri più vivibili ed attraenti con luoghi di aggregazione dove socializzare.

E, naturalmente, a casa, TUTTO SPENTO!

In questo post (http://seguilfilo.blogspot.com/2008/12/caro-vecchio-bar.html) racconto di un mio viaggio nei Balcani dove ho notato un rapporto diverso con la città.
E’ un concetto da raccontare con disegni, magari con un piccolo plastico di cartapesta: una piazza, un po’ di verde e magari una struttura gestita dalle nonne, i nonni, le mamme, ….insomma vita di quartiere.
Un saluto a tutti.

Marco ha detto...

lella hai visto?? stanno arrivando i primi suggerimenti. Addirittura dalla Slovenia (grazie Layla!!! il tuo italiano va benissimo!!). Grazie Max, contavo anche sul tuo aiuto. IL tuo siggerimento è preziosissimo e corro a leggermi il tuo link.
Forza golosastra! spremi spremi!

lella ha detto...

grazie Layla e Max,corro a vedere i link e cmq i suggerimenti sono utilissimi.
L'importante è avere un'idea x partire,un imput!
Grazie anke a Marco ke si è offerto con il suo blog a dare a me e alla mia classe un valido aiuto.
Oggi ho fatto leggere alcuni suoi post ed abbiamo aperto delle conversazioni molto interessanti.
A risentirci con altri aggiornamenti
ciao a tutti
Lella

astrofiammante ha detto...

ciao Marco, c'è un interessante articolo qui, http://www.impattozero.it/
si può anche calcolare quante emissioni dannose procuriamo con il nostro modo di vivere, bye bye!

Lo ha detto...

oggi anche io ho pubblicato il link a questo post sul mio blog per aiutare Lella ;)

Marco ha detto...

olèèè!!! grazie a tutti per l'aiuto e son contento di esser stato utile alla tua classe, Lella. Grazie Astro per il link e grazie Lo per aver dato risalto alla ricerca anche sul tuo blog! Se qualcuno ha altro da consigliare... il post è sempre qui :-D

Danda ha detto...

Ciao Marco e ciao Lella! Scusatemi, chiamata in causa, non sono stata così veloce nel riportare un mio suggerimento...
Vedo che altri hanno avuto già grandi idee.

Tuttavia, pensando all'età dei ragazzi, ritengo sia difficile far capire loro il concetto di consumo energetico, se non con esemplificazioni.

Per esempio sarebbe utile focalizzare l'attenzione sulle rinnovabili. Facendo in classe degli esperimenti semplici per capire la potenza energetica del sole, del vento e dell'acqua.

Successivamente si potrebbe studiare nella propria città come esse possano essere applicate: trovare i luoghi che possano offrire spazio per dei pannelli, se c'è un corso d'acqua, capire se si può sfruttare la sua forza d'azione, osservare se ci sono posti esposti al vento... dopo di che sarebbe interessante mettere alla prova la fantasia dei bambini con disegni e piccole costruzioni, fatte con materiali recuperati, magari facendo un piccolo plastico, come diceva MaxT...
Tutto ciò perché a quell'età mi piaceva molto "inventare" cose che magari erano assurde, e che però al giorno d'oggi già si vedono in giro...

Altra cosa interessante sarebbe far capire ai ragazzi quanta energia c'è nella realizzazione degli oggetti di tutti i materiali, di modo da dare loro l'idea che i rifiuti siano un effettivo spreco di energia. Quindi abituarli ad usare sacchetti riutilizzabili (magari facendo una campagna estesa alla città), ad acquistare cibi, oggetti per la scuola e giocattoli con meno imballaggi e possibilmente riciclabili...

Credo che ai bambini vadano fatte capire cose che noi ancora non siamo stati in grado di recepire... sono loro il nostro futuro!
Non so, se non fossi così occupata darei un'ulteriore mano... vediamo, magari più avanti mi viene in mente qualcos'altro e magari qualche link... Un abbraccio

lella ha detto...

grazie astrofiammante x il link.
dada sei favolosa:hai veramente dato suggerimenti molto utili e semplici da attuare.
Sto prendendo appunti,copio incollo......quante idee!
Grazie,grazie di cuore a tutti ed a Marco in modo particolare x l'occasione ke ha dato alla mia classe
a presto
Lella

Marco ha detto...

e lo sapevo che la Danda sapeva aiutarciii!!! Merci merci merci!!

Ciao Lella!! Figurati!! Grazie soprattutto a chi ha commentato il post dando tanti suggerimenti!